I nuovi kart sono di Crg: la scommessa di House of Karts

La storia di Tazio Nuvolari: la collaborazione di House of Karts con la Scuderia e la vittoria dietro la sconfitta

Dalla collaborazione tra la Scuderia Tazio Nuvolari Italia e il kartodromo House of Karts nasce l’idea del Campionato Sociale: un torneo che offre ai tesserati della Scuderia la possibilità di sfidarsi a bordo di kart elettrici all’avanguardia e con altissime prestazioni, sul circuito di House of Karts.

Il Campionato Sociale si svolgerà in più date in cui avranno luogo più competizioni:

  • 5 Gran Premi
  • 5 Gare Trofeo “Nivola”
  • 1 Finalissima Endurance a squadre

Potranno concorrere al massimo 10 partecipanti per ciascuna gara.

La prima data? Il 12 Aprile  scenderanno in posta i primi campioni. Tutti, ad ogni modo, possono diventare piloti e gareggiare, tesserandosi alla Scuderia Tazio Nuvolari, scaricando un apposito modulo che sarà compilato con i propri dati personali e consegnato nella reception di House of Karts, a Mantova.
Naturalmente è necessaria la prenotazione e fare l’autocertificazione.

Poichè si tratta di un’associazione sportiva è preferibile, anche se non vincolante, avere un certificato medico sportivo.

Ma facciamo un passo indietro: chi è Tazio Nuvolari?

Ferdinand Porsche lo definì «il più grande pilota del passato, del presente e dell’avvenire».
Tazio Giorgio Nuvolari nacque a Mantova il 16 novembre 1892, è passato alla storia dello sport come uno dei più grandi piloti di ogni tempo.
Eppure la carriera di un uomo chiamato in seguito il “Mantovano volante” fu colma di ostacoli e peripezie. Il pilota, infatti, fu costretto a fronteggiare diverse difficoltà e disgrazie prima di assaporare quei successi che bramava e che stentavano ad arrivare.
La sua è stata una storia complicata e dolorosa. Ve la raccontiamo per dirvi di non abbattervi mai. I successi più grandi vi aspettano dietro l’angolo delle batoste.

Vogliamo raccontarvi di un episodio in particolare della vita di Tazio Nuvolari, con il quale intendiamo spronare gli amici più giovani che seguono questa pagina a tirare fuori la testa dal sacco del proprio terrore.
Da bambino Tazio si avvicinò un pò troppo a un cavallo, il quale gli sferrò un potente calcio. Le conseguenze fisiche non furono molto gravi. Rispetto a quelle psicologiche, almeno. Per tanto tempo il ragazzino non si accostò più a un cavallo, ne aveva un sommo terrore.
Suo padre, allora, escogitò un modo per fargli superare la paura. Lanciò una moneta d’oro proprio tra gli zoccoli degli animali e lo sfidò urlandogli “se davvero la vuoi, corri a prenderla”.
Tazio, per dimostrare la sua forza e il suo orgoglio, e per vincere i suoi stessi timori, si introdusse tra le gambe imbizzarrite dei cavalli e prese la monetina.
In seguito dichiarò: «Quel giorno smisi di aver paura delle cose e della paura stessa».
Se avete paura di qualcosa, sfidatela apertamente. Mai avere paura della paura.

Conoscete la tartaruga d’oro cucita sul petto di Tazio Nuvolari, diventata leggendaria?

La fama del pilota crebbe a tal punto che Gabriele D’Annunzio nel 1932, lo invitò al Vittoriale. Volle regalargli una piccola tartaruga d’oro con una dedica molto particolare. Erano incise infatti le parole «all’uomo più veloce l’animale più lento».
A quel punto il celebre poeta chiese al nostro Tazio di vincere per lui la Gara Florio, in calendario dopo due settimane.
Tazio Nuvolari fu stupito dalla richiesta che considerò assolutamente ovvia.
Il pilota concorreva per vincere. La vittoria era per lui un obiettivo scontato. E infatti vinse.
La tartaruga divenne il suo portafortuna. La cucì sulla divisa ufficiale.

Tazio Nuvolari ha avuto, purtroppo, una serie di disgrazie personali. In pochi anni perse entrambi i figli. Entrambi avevano soltanto diciotto anni. Il pubblico si appassionò ancora di più alle vicende di quest’uomo forte, determinato, sfortunato. La sua grande forza di volontà lo spronò sempre ad insistere. Non si arrendeva davanti a nulla. Anche quando nelle gare l’auto perdeva dei pezzi, oppure andava a fuoco, non si fermava. Insisteva.
Ed è questo ciò che vogliamo, prima di tutto, raccontarvi. La storia di chi non si arrende.

I

House of Karts

Via Marco Biagi, 14
46031 Bagnolo S. Vito (Mn)
uscita Mantova Sud A22

Telefono : +39 0376 449047
Mail : info@houseofkarts.it

Orari di Apertura

Lunedì: 17.00 - 23.00
Martedì: chiuso*
Mercoledì: 17.00 - 23.00
Giovedì: 17.00 - 23.00
Venerdì: 17.00 - 24.00
Sabato: 11.00 - 24.00
Domenica: 10.00 - 22.00

*Aperture speciali per gruppi con minimo 8 piloti.
Possibili aperture straordinarie per gruppi numerosi e Eventi Aziendali

Orari reception per informazioni e prenotazioni

Lunedì : 10.30 - 22.30
Martedì : Chiuso
Mercoledì e Giovedì : 10.30 - 22.30
Venerdì : 10.30 - 22.30
Sabato : 10.30 - 22.30
Domenica : 10 - 21.30